• zen
  • benessere
  • Benessere Totale.

    i segreti dello stare bene
  • Salute e Benessere

    uno staff preparato per farti stare bene...
Stampa

Stress 2

Scritto da Super User. Postato in Cardiologia

logociseNel precedente articolo abbiamo parlato della definizione di stress e delle fasi in cui questo meccanismo di adattamento si sviluppa , ora cercheremo di illustrare quali sono i sintomi , o i segni , che un soggetto con stress ( nella sua accezione patologica , cioè nella fase in cui compare l” esaurimento” ) può presentare.

Classicamente i sintomi possono essere suddivisi in Sintomi fisici (quali ad es Mal di testa ,dolore di schiena , sensazione di contrattura muscolare, tachicardia ,perdita di appetito, sudorazione delle mani) Sintomi comportamentali (quali ad es Digrignamento dei denti ,mangiare compulsivamente, aumento dell'uso di alcolici) Sintomi emozionali ( quali ad es facilità al pianto , enorme senso di pressione ,nervosismo, ansia, sensazione di solitudine ,senso di tensione, sentire di essere sul punto di esplodere ,infelicità senza un motivo valido ) e Sintomi cognitivi (quali ad es Problemi a pensare in maniera chiara , difficoltà nel prendere decisioni , mancanza di creatività perdita di memoria)
Come si nota questi sintomi non sono assolutamente specifici e alcuni di essi sono diffusamente presenti nella popolazione .

La diagnosi di sintomatologia da stress è quindi non facile poiché è necessario che più sintomi , e per un congruo periodo di tempo, sino presenti . Giunti ad una diagnosi di “ causa “ diventa importante comprendere cosa fare.

In tutte le manifestazioni cliniche sopra descritte è spesso possibile individuare una con-causa organica, che tuttavia non esaurisce l'etiologia del quadro patologico. La causa è sempre psico-somatica, ovvero l'insieme complesso di reazioni psicologiche ed organiche associate. E' dunque chiaro che la terapia non può rivolgersi esclusivamente alla cura di un aspetto, tralasciando l'altro.

Curare l'ipertensione - ad esempio - esclusivamente con un farmaco non produce altro risultato che quello di ridurre il sintomo grazie all'azione chimica del farmaco: una volta esaurita tale azione, l'ipertensione tornerà esattamente come prima, se non vengono affrontate le cause che l'hanno determinata.

Un terapia autentica è sempre una cura che prende in prima considerazione le cause psicologiche, organiche - e perchè no - esistenziali: è una terapia che tenta di sciogliere quell'intreccio paradossale che ha prodotto il sintomo, agendo prima di tutto nel profondo. Man mano che la cura regolarizza le dinamiche profonde, anche i sintomi più esteriori andranno scomparendo.

Lo stress - come ogni altro quadro patologico - è un messaggio del nostro corpo: va ascoltato ed accolto. Solo così la persona potrà imparare a conoscere il messaggio profondo che la malattia vuole comunicargli e certamente potrà fare un passo avanti in direzione non solo della propria guarigione ma anche della propria evoluzione personale.

Si comprende quindi che , in caso di situazione evoluta ,sarà importante il supporto qualificato di uno psicoterapeuta , mentre in casi più lievi potrebbe anche essere sufficiente una “ rivalutazione “ delle proprie priorità con alcune modifiche sugli stili di vita imparando a “ riappropriarsi “ dei propri spazi.

Dr. Marco Turbati

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter, verrai informato su tutte le nostre offerte e attività
Privacy e Termini di Utilizzo
VI INFORMIAMO CHE QUESTO SITO NON UTILIZZA COOKIES DI PROFILAZIONE